Jerome Bel in prima nazionale con GALA e 20 danzatori e non professionisti 9 e 10 settembre Teatro Argentina

GRANDI PIANURE ritorna il 9 e il 10 settembre al Teatro Argentina in collaborazione con Short Theatre

con uno dei protagonisti indiscussi della scena contemporanea Jerome Bel e la sua nuova creazione, Gala,

evento collettivo che riunisce danzatori e non professionisti, proseguendo nel suo percorso

di decostruzione della rappresentazione istituzionale della danza

GALA

ideazione Jérôme Bel

con 20 danzatori e non professionisti selezionati a Roma
Anastasia CristiniAndrea GinevraCecilia BorgheseChiara LupiElla DavidEmiliano ArgenteroGiacomo Curti,
Gioele Fangano, Komara DjibaLucia CammalleriLucia Lucidi, Luisa MerloniNedzad HusovicNicola Gentile,
Nina SolfitiRiccardo FestaRiccardo PeyronelSergio MorgiaPatrizia VosaZhou Fenxia (Sonia)
Produzione R.B. Jérôme Bel (Paris)
coproduzione Dance Umbrella (London), TheaterWorks Singapore/72-13, KunstenFestivaldesArts (Brussels), Tanzquartier Wien, Nanterre-Amandiers Centre Dramatique National, Festival d’Automne à Paris, Theater Chur (Chur) e TAK Theater Liechtenstein (Schaan) – TanzPlan Ost, Fondazione La Biennale di Venezia, Théâtre de la Ville (Paris), HAU Hebbel am Ufer (Berlin), BIT Teatergarasjen (Bergen), La Commune Centre dramatique national d’Aubervilliers, Tanzhaus nrw (Düsseldorf), House on Fire con il sostegno di programma culturale di Unione Europea

jerome_bel_-_gala_c_josefina_tommasi_3

Gala è presentato a Roma grazie alla co-realizzazione di Teatro di Roma – Teatro NazionaleGrandi Pianure Short Theatre

in collaborazione con Institut français Italia nell’ambito della Francia In Scena e con il sostegno della Fondazione Nuovi Mecenati

La danza torna protagonista sul palcoscenico del Teatro Argentina il 9 e il 10 settembre (ore 20) con il debutto in prima nazionale della nuova opera del coreografo francese Jérôme Bel che crea GALA con 20 danzatori e non professionisti selezionati a Roma, nell’ambito di G R A N D I  P I A N U R E, vetrina sulla coreografia dedicata agli spazi sconfinati della danza contemporanea, a cura di Michele Di Stefano.  Gala offre un approccio diverso alla danza attraverso un invito alla cittadinanza a costruire insieme al coreografo un meccanismo spettacolare che rifletta sui sistemi di comunicazione e sugli archetipi della convenzione rappresentativa, una co-realizzazione Teatro di Roma – Teatro Nazionale, Grandi Pianure e Short Theatre, in collaborazione con Institut français Italia nell’ambito della Francia In Scena e con il sostegno della Fondazione Nuovi Mecenati.

Jérôme-Bel-Gala

Dopo Disabled Theater, in cui protagonisti erano i disabili mentali e Cour d’honneur con semplici spettatori, il coreografo offre la scena a coloro che ne sono generalmente esclusi, ossia un gruppo di amatori restituiti al loro dilettantismo, in un’appassionata pratica artistica. La sfida di Jérôme Bel contro l’esclusione dallo spettacolo prende in questo caso la forma di un “gala”, di una celebrazione collettiva non professionale che vuole minare l’autorità del “danzare bene” a vantaggio del puro piacere di esibirsi. Di questi corpi inesperti, Gala esplora la plasticità fisica e la duttilità intellettuale, mobilitando il loro desiderio di esprimersi e la loro capacità di incarnare una conoscenza coreografica. Venuti con i loro abiti da festa, i danzatori si appropriano di quel luogo di potere che è la scena e ne sfidano in qualche modo l’autorità. Riportato alla sua nudità, il palco si presenta come uno spazio vuoto per questi interpreti improvvisati, un luogo neutro dove mostrare conoscenze intuitive e gesti non costruiti. Jérôme Bel, dunque, riunisce danzatori e non professionisti, proseguendo nel suo percorso di decostruzione della rappresentazione canonica e istituzionale della danza, con l’intento di screditare così l’idea di una presunta impotenza del dilettante e la sua definizione di figura imperfetta, per valorizzare il suo potenziale coreografico. Una festa in scena per celebrare la danza e il movimento nella sua essenza più pura, spontanea e dinamica, priva di congetture, orpelli e regole, aperta a tutti.

http://www.jeromebel.fr/

TEATRO DI ROMA _ Teatro Argentina_ Largo di Torre Argentina, Roma
Biglietteria: 06.684.000.311/314 www.teatrodiroma.net
Biglietti Teatro Argentina: intero 20 euro – ridotto 15 euro
Card Danza Libertina Card 72 euro x 6 ingressi
Orario spettacolo: ore 20
Durata spettacolo: 1 ora e 30 minuti

È possibile acquistare i biglietti anche su www.shorttheatre.org
e recandosi alla biglietteria di Short Theatre, aperta dal 5 settembre 
presso La Pelanda – Mattatoio di Roma

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...