Un affresco dell’umanità socialmente instabile e divertente nel nuovo spettacolo di Carrozzeria Orfeo. Dal 10 gennaio a Roma

Dopo il successo di Thanks for vaselina Animali da bar, arriva il nuovo spettacolo di Carrozzeria Orfeo, Cous Cous Klanproduzione dell’Elfo-Eliseo-Marche Teatro, in collaborazione con Teatro della Toscana e Corte Ospitale in scena dal 10 al 28 gennaio 2018 al Piccolo Eliseo di Roma.

La compagnia Carrozzeria Orfeo, costituita nel 2007 da Gabriele Di Luca e Luisa Supino, autori, registi ed interpreti e anche compositori delle musiche originali, unisce il teatro fisico alla drammaturgia legata a tematiche della contemporaneità all’insegna dell’osservazione diretta della realtà e stavolta la compagnia ci proietta in un futuro squallido e inospitale dove un’umanità al limite della sopravvivenza e ridotta all’estrema disuguaglianza sociale, cerca di sopravvivere e come in Cous Cous Klan fotografa un’umanità debole e socialmente instabile, fra nevrosi e debolezze che restituiscono il senso del tragicomico con uno stile eccessivo.

Si racconta la disfatta totale dell’uomo in un mondo in cui l’acqua, da bene primario, è stata privatizzata e la differenza fra ricchi e poveri è allarmante: Cous Cous Klan racconta dei reietti costretti a cercare di sopravvivere al di fuori delle città recintate in un parcheggio abbandonato e degradato casa di una micro comunità di senzatetto che abitano due roulotte fatiscenti. Da una parte, tre fratelli diversissimi fra loro, Caio, ex prete nichilista e depresso, Achille, sordomuto e instabile e Olga, la sorella maggiore, obesa; dall’altra Mezzaluna, il compagno di Olga, un musulmano, immigrato in Italia da anni e Aldo, un medio borghese, elegante e decaduto che si ritrova a dover dormire per strada. Sarà l’arrivo di Nina, una ragazza ribelle e indomabile, l’elemento perturbatore della loro squallida quotidianità diventando anche l’arma del loro riscatto sociale.

Scritto da Gabriele Di Luca, anche regista insieme a Massimiliano Setti ed Alessandro Tedeschi, Cous Cous Klan racconta la realtà di un’umanità socialmente instabile attraverso uno stile irriverente e divertente in cui tutto da un momento all’altro può cambiare. In meglio o in peggio.

Con Angela Ciaburri, Alessandro Federico, Pier Luigi Pasino, Beatrice Schiros, Massimiliano Setti, Alessandro Tedeschi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...