Il 5 gennaio, ore 20.30, al Teatro Lirico di Cagliari “Les Étoiles, il gala di danza internazionale”

Nel periodo natalizio piovono astri dal cielo della danza. Les Étoiles, scintillante gala di danza internazionale a cura di Daniele Cipriani, dal 2015 appuntamento annuale della capitale, arriva anche in Sardegna in occasione del 25° dellinaugurazione del Teatro Lirico di Cagliari. Venerdì 5 gennaio 2018 alle ore 20.30  ilTeatro Lirico di Cagliari apre infatti la sua stagione celebrativa con una nuova edizione di questo prestigioso evento che vedrà una pioggia di stelle della grande danza mondiale, stelle di varie nazionalità (con una comprensibile maggioranza di russi), provenienti da importanti compagnie del mondo. L’Orchestra della Fondazione Lirica Sinfonica del Teatro sarà diretta dal M° Paolo Paroni.

Il gala Les Étoiles è un inno alla gioia, come volevano Schiller e Beethoven (qui danzata anziché cantata), allamicizia tra i popoli della scena e della terra, sottolinea il direttore artistico Cipriani, che scherzosamente si autodefinisce Il Patron delle Étoiles’ al servizio del talento unico, irripetibile, incomparabile di ognuno delle stelle: Ivan Vasiliev Nina Kaptsova (Teatro Bolshoi di Mosca); Vladimir Shklyarov e Maria Shirinkina (Teatro Mariinsky di San Pietroburgo); Ludmila Konovalova (Opera di Vienna) e Vadim Muntagirov (The Royal Ballet di Londra); Silvia Azzoni (Hamburg Ballett) e Marijn Rademaker (Het National Ballet, LAia); Ashley Bouder Andrew Veyette (New York City Ballet).

Grande soddisfazione del Sovrintendente Claudio Orazi: “Sono molto felice che sia uno spettacolo di Danza ad inaugurare lanno 2018 e la nuova stagione lirico, sinfonica e di balletto in un periodo particolare dove questa disciplina soffre alcune scelte che vanno verso una sorta di ridimensionamento sui palcoscenici italiani”.

Visti i nomi di questi fuoriclasse del balletto possiamo aspettarci – parola di Daniele Cipriani  – virtuosismi “in volo” e sulle punte, con celeberrimi passi a due, a firma di Marius Petipa e Lev Ivanov, tratti dal repertorio tradizionale (Il Lago dei Cigni, La Bella Addormentata, Il Corsaro), da quello eroico di stampo sovietico (Spartacus di Yuri Grigorovich), insieme a brani firmati dai grandi coreografi del 900 come John Cranko e Uwe Scholz e, soprattutto, il grande George Balanchine, di cui – visto il periodo natalizio – si vedrà un passo a due tratto dal suo gettonatissimo Schiaccianoci. Ci sarà, inoltre, una creazione su musica di Carl Orff, con le voci dal vivo del coro del Teatro Lirico (vedi programma in calce).

Fiero di essere riuscito a convogliare a Cagliari alcuni tra i danzatori di grido del momento (impresa non facile essendo queste superstar richiestissime dai teatri in tutto il mondo), Cipriani spiega che il successo deLes Étoiles, formula ormai ben rodata, è anche da ricercare nel suo messaggio di universalità: “Nonostante le molteplici nazionalità delle stelle e delle compagnie rappresentate, chi frequenta i ballerini sa che essi si considerano tutti figli di ununica nazione che si chiama Danza. In questo difficile momento di nazionalismi pericolosi, fanatismi, xenofobie, contrapposizioni politiche e religiose, il messaggio de Les Étoilesè chiaro: anche se non danziamo, facciamo come loro e cerchiamo ciò che unisce.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...