Short Theatre 12 MERCOLEDÌ 13 SETTEMBRE TEATRO INDIA – Nachlass – pièce sans personnes

Mercoledì 13 settembre settima giornata di SHORT THEATRE 12 – LO STATO INTERIORE, il festival ideato e organizzato da AREA06 con la direzione artistica di Fabrizio Arcuri.
Tra gli appuntamenti più attesi di questa edizione l’installazione Nachlass – pièce sans personnes della storica compagnia Rimini Protokoll, che giunge in Italia grazie agli sforzi congiunti di Short Theatre e di Romaeuropa Festival, col supporto dell’Istituto Svizzero. Come suggerisce il titolo, Nachlass – pièce sans personnes mette in scena otto storie personali nel segno dell’assenza delle persone cui si riferiscono: otto stanze che gli spettatori potranno percorrere, dedicate a ciascuna di queste persone – non attori – che, per motivi diversi, hanno dovuto ragionare sul proprio fine vita. I registi Stefan Kaegi e Dominic Huber hanno chiesto loro di immaginare un proprio lascito, scegliendo un insieme di oggetti, pensieri, ricordi in grado di lasciare delle tracce della propria esistenza. Ogni stanza rappresenta sia uno spazio in cui ognuna di queste persone ha predisposto ciò che volevano sarebbe rimasto di loro stessi dopo essere scomparsi, sia uno spazio nel quale il pubblico ascolta ed entra in relazione con le loro storie e le loro testimonianze. Lo spettacolo è programmato al Teatro India in anteprima dal 13 al 17 settembre, nell’ambito di Short Theatre, per poi restare aperto dal 21 al 23 settembre per Romaeuropa Festival.
Si ritorna alla Pelanda per proseguire l’indagine sulla drammaturgia contemporanea, dove si fanno spazio quelle scritture sceniche che vedono come proprio mezzo di espressione privilegiato il corpo e il movimento, rendendo più porosa la distinzione tra interiorità ed esteriorità. In questo filone si colloca Nacera Belaza, coreografa franco-algerina tra le protagoniste della scena internazionale, in prima nazionale con Sur le fil (replica il 14), dopo un’anteprima alla Biennale di Venezia. Un lavoro in cui l’artista chiede ai suoi danzatori di rintracciare un equilibrio sottilissimo tra forma rigorosa e abbandono, tra scrittura coreografica e trascendenza, di restare per l’appunto “sul filo” tra il corpo e la mente.
Seguono i Motus con ÜBER RAFFICHE, versione estesa e concepita per spazi teatrali di RAFFICHE, ultimo lavoro della compagnia riminese che nasce dall’ impossibilità di riportare in scena il loro Splendid’s – spettacolo del 2002 basato sul testo di Jean Genet – ma con ruoli invertiti nel genere.
Alma Söderberg, coreografa e musicista svedese che spazia tra i generi e gli elementi scenici, costruendo performance in cui musica, ritmo, voce e canto si relazionano alla danza e si mescolano a stralci di parole, immagini, spazi, colori, texture, presenta Cosas, in prima nazionale. Per esibirsi in un live nel duo post-pop WOWAWIWA la sera, progetto musicale realizzato con Hendrik Willekens.
Terzo appuntamento con Fannie Sosa con Pleasure is power, workshop – o meglio twerkshop – di twerking aperto a tutti e tutte.

INFO SHORT THEATRE 12
www.shorttheatre.org _ FB: shorttheatre // Instagram: shortheatre // Twitter: SHORTHEATRE – 06 44 70 28 23

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...