LA NOTTE DELLA POESIA con Gabriele Lavia, Peppe Servillo, Nicoletta Braschi, Silvia Bre, Patrizia Cavalli, Franco Marcoaldi e tanti altri – Teatro Argentina

immagine COME MUSICA, LA POESIA

Lunedì 20 maggio il palcoscenico dell’Argentina di Roma in versi per

LA NOTTE DELLA POESIA

I grandi poeti del Novecento raccontati, messi in scena e cantati da protagonisti del panorama culturale italiano

Gabriele Lavia, Peppe Servillo, Nicoletta Braschi ed ancora Silvia Bre, Patrizia Cavalli, Elio Pecora e Franco Marcoaldi, Betti Pedrazzi, Ivano Battiston, Natalio Mangalavite, Valentino Zeichen e tanti altri

Tutti insieme per una lunga notte poetica alla riscoperta dei confini della parola tra performance, versi e musica

Teatro di Roma in collaborazione con Rai Cinema, RaiNews24, Rai Educational, Rai Teche e Rai Radio 3

Ingresso libero

foto lavia

Lunedì 20 maggio versi e musica invaderanno gli spazi del Teatro Argentina nella lunga notte conclusiva della rassegna COME MUSICA, LA POESIA, il progetto a cura di Franco Marcoaldi, che dal 23 aprile ha aperto le porte dello Stabile capitolino alla poesia del Novecento riscuotendo un grande successo e unanime consenso di pubblico. L’itinerario poetico lungo un mese – che ha portato sul palcoscenico i volti e le voci delle personalità che hanno attraversato la stagione poetica del secolo scorso, da Attilio Bertolucci a Sandro Penna, da Giorgio Caproni a Elsa Morante – termina il suo percorso con l’evento conclusivo LA NOTTE DELLA POESIA.

braschi

Nomi celebri della poesia moderna e contemporanea saranno rievocati e raccontati da altrettanti poeti e autori illustri del nostro panorama culturale italiano, come Silvia Bre, Patrizia Cavalli, Elio Pecora e Franco Marcoaldi, oltre che da artisti di grande prestigio, come Gabriele Lavia, Peppe Servillo, Nicolatta Braschi, ed ancora Betti Pedrazzi, Ivano Battiston, Natalio Mangalavite, Valentino Zeichen e tanti altri. Per una notte sarà possibile accorciare le distanze con il mondo della poesia, per sua natura appartato, marginale, nascosto, rispetto al discorso pubblico, tanto pervasivo quanto terremotato e confusivo. Una serata unica per mettere in scena il connubio tra poesia e musica attraverso la contaminazione e la partecipazione di poeti, attori e musicisti, attorno al significato della parola poetica.

SERVILLO

Un’occasione speciale per valorizzare e giocare con l’aspetto sonoro, cantato, ritmico dei versi: accelerazioni linguistiche, mentali ed emotive che condensano in poche parole un pensiero, una memoria, un sentimento. Saranno i grandi poeti del Novecento, che hanno attraversato la guerra e la ricostruzione, a dimostrarci come ripartire dall’arte per ricostruire e recuperare il senso di stupore e di miracolo. Per illuminare la bellezza e le criticità del mondo.

Ufficio Stampa Teatro di Roma
tel. 06. 684 000 308
e_mail: ufficiostampa @teatrodiroma.net

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...