Alexandra Unger e il cerchio della vita

Debitum Naturae – Ultimo appuntamento alla Galleria 291 Est

Una piccola ma ben studiata location quella di Galleria 291 Est che ben si presta alla performance “intima” dell’artista Alexandra Unger che, dopo la dolcissima ed ipnotica danza “dell’albero della vita,“ in sincrono con lo scorrere delle immagini di un’antica necropoli londinese riconvertita a parco giochi, si spoglia di tutte le sovrastrutture per mostrare l’essenza di ogni essere vivente generato dalla Dea Madre che tutto trasforma in un perpetuo flusso ciclico in cui anche la morte viene “presa per mano” e sublima in una nuova vita che la stessa artista porta in sé.

L’istinto di sopravvivenza che insegue la vita, altro non è che un’inutile sfida alla contrazione del debitum naturae: ciò che la natura dà, la natura toglie. Rossella Della Vecchia

Interessante riflessione sulla vita e la morte visti con gli occhi sereni e sensibili di un’artista specializzata nello studio dei moti femminili dell’anima.

 

Alexandra Unger, (1978, Sweden) vive e lavora tra Londra e Roma.
Il lavoro della Unger indaga le relazioni umane e l’esperienza del corpo sia a livello fisico, sociale che psicologico. Ad interessarla è soprattutto il modo in cui il corpo viene concepito, letto ed utilizzato all’interno dei diversi sistemi di credenze. A tal fine la sua attenzione è spesso rivolta ai principali rituali di passaggio, quali simbologie intrinseche a diverse religioni, basati principalmente sulle fasi biologiche del corpo umano (la nascita, la pubertà, la morte), definendo di volta in volta il ruolo dell’individuo all’interno delle gerarchie sociali.
Tra le principali mostre: Debitum Naturae, Trinity, London (2012), Water, Deptford X 2012, Trinity ?, London (2012); New York Hall of Science, New York, U.S.A (2012), Parlour Arts, London (2012), Bath Royal Literary and Scientific Institution, Bath, UK (2011), The Swedish Church, London (2011), Galleria 291 Est, Rome, (2010), Vanishing Point Contemporary, Newtown, Australia (2010), Spazio Calisti, Perugia, Italy (2010), Kinetica Art Fair, London (2010), Future shorts, Rivington Place, London (2010), Studio DR Arte Contemporanea, Rome (2009).

Galleria 291 Est
dal 3 al 17 Novembre 2012
http://www.galleria291est.com/news.html

ALEXANDRA UNGER: Debitum Naturæ
http://www.alexandraunger.com/Alexandra_Unger.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...