Romeo e Giulietta di W. Shakespeare

1 Agosto 2012 – Teatro Romano Ostia Antica – ore 21.00

Produzione          Compagnia Lavia Anagni
Regia                Andrea Battistini
Scene               Carmelo Giammello
Costumi             Andrea Viotti
Romeo               Gabriele Maria Anagni
Giulietta             Francesca Agostini

Prima nazionale Teatro Festival della Versiliana

Una figura di donna bendata, sorregge una spada lorda di sangue. Una   grande   parete   chiude  il  proscenio.  Solo  poche  parole farneticanti di duelli e scherni, le ultime come un filo di bava: “basta, basta!. La parete si squarcia ed ha inizio la storia. Un gioco di scatole cinesi dentro le quali i personaggi, ridotti a funzione, si
presentano e consumano relazioni a vita nell’arco di un rapido tramontare  di  sole.  Tulles,  veli,  colori,  damaschi  poi  colonne d’ombra si muovono a segnare i luoghi. Rulli di tamburi, grida, suoni  assordanti a volte, o leggeri di musiche dolcissime altre, riempiono gli spazi della mente contagiata dalla creazione. Si sta rappresentando la storia di Giulietta e del suo Romeo, la rottura di un mondo sociale fondato verticalmente sul nome. Dio al principe, il principe al padre, il padre al figlio: una sorta di universo tolemaico che regola lo stato delle cose viene frantumato da una frase: “Che cosa vuol dire Montecchi?”. E’ una lama che squarcia la regola, il vettore orizzontale che taglia il cerchio perfetto. IO. GIULIETTA: A TE ROMEO:” che cosa vuol dire Montecchi?”. Il gioco impazzisce, i fatti cominciano a scorrere sempre più velocemente. Non c’è più tempo di fermarli, non esiste più il pensiero. Solo azione, istinto animale, amore e morte s’intrecciano inarrestabili fino all’ultimo sussulto.  Poi  adagiata  sul  palmo  del  sonno  artificiale  la  storia rallenta dolcemente fino a fermarsi per sempre. Di Mercuzio, Tebaldo,  Romeo,  della storia non  resta che un corpicino nudo, sporco di sangue, un animaletto sacrificato alla luna. GIULIETTA. Carne del caso…

Andrea Battistini

Teatro Romano degli Scavi Archeologici di Ostia Antica – Via dei Romagnoli, 717 (00119 – Roma)
Orario: entrata al pubblico 20:00, 20:30
Info: www.ostianticateatro.it/ 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...