ALTRE PAROLE – Rassegna di drammaturgia contemporanea internazionale

>

La nostra rassegna decide di eludere, ottimisticamente e forse incoscientemente, i segnali di sfascio provenienti da ogni dove, soprattutto in ambito culturale, e continua imperterrita la sua esplorazione nel teatro mondiale, alla ricerca di quanto di buono, di vigoroso e umano la scena mondiale sia ancora in grado di offrire.Prosegue il nostro viaggio in Spagna con la presentazione di due testi, come sempre inediti per l’Italia; di Guillermo Heras, figura celebre e versatilissima del teatro iberico, presentiamo Imposture, ruvido confronto fra un uomo politico e una figlia troppo negletta. Gli aspetti contradditori della vita pubblica sono ancora al centro, stavolta in chiave brillante, de I politici, di José Ovejero, scrittore e romanziere apprezzato anche in Italia. La giornata dedicata alla Spagna è arricchita quest’anno da un confronto fra la drammaturgia di quel Paese e del nostro, con la presenza di molti autori in una serata alla Reale Accademia di Spagna.La Francia è ancora presente alla nostra rassegna con un’originale variazione sul tema della gelosia e del gioco seduttivo, con un testo acutissimo di Fabrice Roger Lacan, mentre torna l’Olanda, dopo due anni di assenza, con uno stravagante e assai godibile ‘giallo’ di Frank Houttapels, tradotto a… quattordici mani dagli studenti della Facoltà di Letteratura Neerlandese dell’Università La Sapienza di Roma.È la prima volta, invece, che la rassegna apre entusiasticamente le porte alla drammaturgia tedesca, una delle più vivide e seguite del continente, proponendo la pièce da camera della giovane e già consacrata Ulrike Freising. Ancora un esordio, ed è quello della Polonia, con una commedia amarognola non meno che esilarante, sulle angosce, le manie, i feticci dei giovani d’oggi, che trovano sfogo nell’agile scrittura di Anna Burzynska.Dal teatro del Canada francofono passiamo, quest’anno, a quello espresso in inglese, con la presentazione di due testi, scritti da Colleen Wagner e Robert Fothergill, che mescolano, entrambi, impegno politico e partecipazione dolorosa al tema della tortura e della crudeltà dell’uomo sull’uomo.Non manca, ovviamente, la presenza della migliore drammaturgia italiana, espressa da due dei nostri più attivi scrittori per la scena, Francesco Randazzo e Pierpaolo Palladino, che si stanno affacciando recentemente e con successo sul ‘mercato’ straniero.Come sempre la vorticosa carrellata di testi inediti si irrobustisce della presenza in sala di svariati autori, italiani e stranieri, di una tavola rotonda, alla Biblioteca Teatrale del Burcardo, sulla traduzione per la scena, oltre all’incontro, già citato, all’Accademia di Spagna. Sempre all’Accademia, sarà presentata la nostra prima antologia teatrale dedicata, appunto, alla Spagna (per i tipi di Editoria & Spettacolo) cui farà seguito, già quest’autunno, un volume consacrato al Québec. Tutti i testi pubblicati sono stati proposti in anteprima dalla nostra rassegna.Nove testi, dunque, sette lingue, altrettanti Paesi per un nuovo esaltante viaggio nel teatro dentro e fuori dei nostri confini, per esprimere ancora una volta, nonostante tutto e ‘in altre parole’, la forza, l’impegno e la ‘disperata vitalità’ della scena di tutto il mondo.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...